lunedì 4 agosto 2014

Pusterthal

Nei gironzolamenti vacanzieri per negozi quest'anno mi sono imbattuta in un grazioso negozietto a Bressanone, Plunger, dove ho trovato un fantastico gomitolo di sock yarn della Opal, Surprise.

Non potendo resistere ho avviato subito le maglie in un cast-on compulsivo da cui è scaturito questo berretto che ho dedicato alla bellissima Val Pusteria e a cui ho dato il nome Pusterthal.









E' realizzato con la tecnica entrelac, mentre il bordo è realizzato a coste 2/2.
Avviando 120 maglie il risultato è piuttosto morbido, perciò adatto anche a chi ha i capelli lunghi.
Sono stati sufficienti 50 gr., con gli altri 50 gr. farò dei guantini.

La particolare tecnica di esecuzione risulta esaltata dal filato che cambia colore e che forma settori di tinte differenti e contrastanti.
Il mio giudizio su questo filato è ottimo: bello ed elastico da lavorare, fila che è un piacere.


---@---

3 commenti:

  1. È molto bello Anna! Poiché presto sarò in val Pusteria, mi daresti l'indirizzo del negozio, se lo ricordi? Forse una puntatina a Bressanone la facciamo, lo spero, e ''casualmente''potrei imbattermi nel negozio. Pensa che lo scorso anno siamo andati a Lienz ed io ho ''trovato''ben due negozi in centro, ero felicissima. Un abbraccio. Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Bressanone c'è Plunger in Portici Maggiori 26, dove ho trovato questa lana

      Elimina
  2. Oooh ma è stupendo!
    Il filato è davvero bello, ma anche la lavorazione mi intrippa notevolmente ^_^
    Baci

    RispondiElimina

Loading...