martedì 8 marzo 2016

Lama Mama


Avevo voglia di sferruzzare qualche cosa di nuovo perciò qualche tempo fa ho chiesto ad Elena se voleva un maglioncino nuovo....

"Sì, ne voglio uno con i lama...", già, e francamente non me lo aspettavo. Ma rimestando nel mio stash sono saltati fuori un discreto numero di gomitoli proprio adatti allo scopo, comprati a caso in giro e avanzati da altri maglioni.


"Ah, sì, ci voglio anche i cuoricini"... e come dire di no?



Trovare uno schema adatto ha comportato un vasto vagare sul web e su Pinterest in particolare, dall'elaborazione di alcuni schemi tradizionali peruviani è nato questo schema.
I colori che ho usato sono 4: un colore di base (A), un colore di contrasto (CC) e due sfumature del colore di base (B e C).


Ovviamente inserire dei disegni in un maglione comporta usare la tecnica della maglia a più colori, da noi chiamata Jacquard ma detta anche Stranded o Fair Isle. Il trucco per un buon lavoro è alternare solo due colori alla volta senza tratti troppo lunghi (5 maglie al massimo), in ogni caso con un po' di pratica si riescono ad intrecciare i fili sul retro del lavoro man mano che si procede.
Una cosa molto importante è regolare la tensione senza tenere tirato il filo ma lavorandolo morbidamente.
Su youtube troverete molti tutorial.

Io ho sempre adorato i maglioni con i disegni perciò è un cimento cui mi approccio con piacere. Il lavoro procede lentamente ma è molto gratificante vedere il disegno crescere man mano.

Per la costruzione della maglia ho usato la formula con le percentuali che la Zimmerman schematizza nel suo libro "Knitting without tears". Si lavora il busto incominciando dal basso verso l'alto con il numero di maglie desiderato, poi io preferisco lasciare le maglie del sottomanica in sospeso e avviare le maglie per le maniche. Lavoro tutto lo sprone con le diminuzioni fino al collo e le maniche le lavoro per ultime riprendendo dall'avvio provvisorio.




Nessun commento:

Posta un commento

Loading...