domenica 28 novembre 2010

Piccoli decori per Natale

Navigando in rete ho trovato diversi spunti per realizzare decori natalizi in lana
In questo link ne potete trovare tantissimi altri

Personaggi pon pon
Per i personaggi pon pon occorrono :
avanzi di lana di vari colori
palline di lana infeltrita
tulle
panno lenci
perline
ago da lana
macchinetta per i pon pon (per gente come me che perde la pazienza a farli col cartoncino)

Non vi insegno a fare i pon pon perchè il web è pieno di tutorial

Per l'angioletto (mi sono ispirata a questo): dopo aver realizzato un pon pon bianco cucite la testolina di feltro con l'ago da lana, aggiungete un ciuffo di capelli ed una strisciolina di tulle per fare le ali.
Ricamate con la lana occhi e bocca.

Per il babbo Natale: procedete come per l'angioletto con il pon pon rosso, cucite la testolina su cui fisserete il cappellino (realizzato con un ritaglio di panno lenci), i baffi e con una perlina realizzate il naso.
Io ho aggiunto delle gambette ottenute con una trecciolina di lana al cui fondo ho fissato una perlina di legno per il piede.

Alberello a caterinetta
Alberello di Natale (mi sono ispirata a questo)
cordoncino realizzato con la caternetta
un avanzo di lana gialla
perline di plastica
ago da lana

Con il cordoncino di lana cucito a S realizzate l'alberello cui aggiungete le perline di plastica e il fiocchetto di lana gialla. Semplicissimo!

Con gli avanzi della lana per Madama Knit sto realizzando le ultime decorazioni ispirate al 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Questa è una coccarda tricolore realizzata con la caterinetta e un fiore all'uncinetto "Rosa d'Irlanda" a 5 petali.

Per Madama Knit fiore tricolore

Only For Friend (solo per amici)

Per sdebitarmi un po' con Claudia e Cristina che accolgono le Amiche del Club Della Lana alla Caffetteria del Borgo con cortesia e deliziose torte ho preparato due piccoli regalini, ovviamente di lana.


Fermacapelli Rosa
Si tratta di fermacapelli-bracciale.
Occorrono
un cordoncino di lana di circa 80-85 cm realizzato con la caterinetta
avanzi di lana di vari colori
perle di legno
elastico
ago da lana
un uncinetto

Il procedimento è abbastanza semplice: si compone un fiore di 5 petali di cordoncino lasciando una "coda" della lunghezza della circonferenza del polso in cui si infila dell'elastico.
Si lavora all'uncinetto un fiore (a me piace lo schema "Rosa d'Irlanda")
Si cuce il fiore all'uncinetto sul fiore di cordoncino, si tirano tutti i fili nel foro centrale del fiore e si chiude tutto con una perlina di legno trattenuta da un nodo.

Fermacapelli Bianco

Li ho chiamati O.F.F. ovvero Only For Friend, o se preferite SPA, Solo Per Amici.

sabato 27 novembre 2010

Club della lana secondo atto

Stamattina si è svolto il secondo incontro del nostro Knit Cafè che è stato un successo, anche grazie alle torte di Claudia.

Dato che c'erano molte bambine abbiamo organizzato un piccolo laboratorio per creare decorazioni natalizie, e le due ore sono trascorse come niente tra fili di lana, caffè e chiacchiere.

Abbiamo fissato il prossimo appuntamento per sabato 18 dicembre alla solita ora.


Le amiche del Club della Lana al lavoro
Le bambine e i pon pon
Alberello con la caterinetta
Primi rudimenti di maglia

lunedì 22 novembre 2010

Per piccoli piedini

Per Cuore di Maglia mi sto cimentando nella realizzazione di calzini per bimbi prematuri.
Questo è il mio primo micro-calzino: dopo averlo disfatto 3 volte finalmente ci sono riuscita.


E' adatto per piedini lunghi 5 cm, e come si vede dalla foto è più piccolo del primo calzino che ho usato per Elena.
Per realizzarlo ho avviato 24 maglie con i ferri n. 3,5.
Ho lavorato a coste 2/2 per 4 cm poi ho proseguito a maglia rasata  e per fare i talloni ho lavorato con i ferri accorciati le prime e le ultime 6 maglie.
Ho proseguito a maglia rasata e  ho diminuito 2 maglie ogni due ferri fino ad avere 20 maglie. Al 15° ferro a maglia rasata ho diminuito 6 maglie ogni due ferri e ho chiuso le ultime 8 maglie tutte insieme. Alla fine l'ho piegato in due e l'ho chiuso con l'uncinetto a maglia bassissima.

giovedì 18 novembre 2010

Siamo a diecimila!!!

Annuncio a tutti voi che così gentilmente mi visitate che nella giornata di oggi questo blog ha superato le 10.000 visite!

 
Un grosso ringraziamento a tutti con l'augurio di continuare così!
Buona visione e buon lavoro (lanoso...) a tutti!

---------------------------------------

I announce to you who so kindly visit me
that this blog
has now surpassed 10,000 visits!
A big thank to you all, with the hope to continue in this way!
 Good vision and good work (woolly. ..) to everybody!

martedì 16 novembre 2010

Istanti di intima bellezza

A Torino c'è un tempo da schifo, caratteristico di novembre: piove a dirotto da giorni.

E proprio in questo periodo la nostra orchidea, genere Phalenopsis, ha deciso di fiorire.

E' con noi da più di un anno e francamente quando l'abbiamo acquistata, ad una rassegna floreal-ortofrutticola, non speravo sarebbe durata tanto da vederla fiorire di nuovo.
Per fortuna l'abbiamo acquistata assieme ad un libercolo di istruzioni scritto dalla medesima persona che le coltiva e le vende, e che ho seguito scrupolosamente.
La teniamo sul davanzale del bagno.

Lo so, forse non è il posto più visibile della casa, ma è sicuramente l'ambiente migliore per una pianta che ama l'umidità, la luce non diretta ed è originaria di giungle pluviali e miasmatiche...
Ho vigilato sulla sua salute per un anno curandola personalmente, badando che non avesse troppa acqua, che non si seccassero le punte delle foglie o marcissero le radici.
La fioritura delle orchidee è per persone pazienti.





E lei, riconoscente, ci ha ringraziato regalandoci la sua fantastica fioritura.
E anche noi, riconoscenti, la ringraziamo.

lunedì 15 novembre 2010

Workshop di lana infeltrita

Questo pomeriggio io, Enza e le bambine ci siamo ritrovate a casa dell'amica Debora che ha messo a nostra disposizione le sue conoscenze di lana infeltrita, apprese a Villar Pellice ai corsi del feltro dell'Ecomuseo Crumiere.
Così ci siamo dotate di lana, attrezzi e molta pazienza e abbiamo provato a infeltrire i nostri primi oggetti.

Ecco cosa occorre: aghi per infeltrire, lana cardata, supporto (gommaspugna molto densa e sim.)

Materiale occorrente
Unica avvertenza: attenti alle dita!!!

Si può infeltrire in piano disegnando la forma desiderata sullo strato di gommapiuma e punzecchiandoci sopra la lana

Esempi di infeltritura in piano (cuore) e in 3 D (gnometta)

Altri esempi di oggetti che si possono realizzare
Per l'infeltritura in 3 D occorre avvolgere la fibra di lana nella forma desiderata punzecchiandola tutta intorno in modo da renderla commpatta, qui trovate un bel tutorial. Nel caso delle gnomette le braccia si possono realizzare a parte ed unire in un secondo tempo al resto del corpo.

Nonostante qualche spargimento di sangue dovuto al mio entusiasmo nel punzecchiare a lana, subito risolto grazie al supporto logistico di Debora, abbiamo trascorso un piacevole pomeriggio accompagnato da una tazza di tè con fetta di torta e molte chiacchiere.

Tranquille, le bambine sono state molto più attente di me e sono rimaste incolumi.

domenica 7 novembre 2010

Donne del Risorgimento

Parte del progetto di quest'anno di Madama Knit è dedicato alle donne del Risorgimento: ognuna delle partecipanti ne ha adottata una e ha realizzato una piastrella dedicata a lei.

Io ho scelto Maria Giuseppina Guacci in Nobile nata a Napoli nel 1807
Di modesta estrazione ma di ingegno vivace ebbe dapprima un'istruzione casalinga e studiò da autodidatta. Incominciò presto a comporre versi, partecipò alla scuola fondata da Basilio Puoti  e divenne nota e gradita nella vita culturale napoletana. I suoi componimenti erano a tema patriottico.
Il suo profilo completo lo trovate qui


Ed ecco la mia realizzazione.
La tecnica è quella del Free Form Crochet in cui ho cominciato a cimentarmi: il risultato è un po' Naif e didascalico ma abbastanza piacevole.
Non ho trovato ritratti e perciò ho immaginato una donna immersa tra i fiori e drappeggiata nel tricolore con lo sfondo costituito dal mare e dal cielo di Napoli.
Le tre lettere dell'alfabeto stanno a significare la sua attività di insegnante.
Dettaglio dei fiori

Dettaglio del volto

Le lettere con le onde del mare

Piastrella finita misure 30x50 cm circa

E' stata una bella soddisfazione partecipare a questo progetto e sapere che questi nostri lavori saranno esposti dentro Palazzo Madama e tutti potranno vederli.
Un grazie a Palazzo Madama e a tutte/i le organizzatrici e organizzatori.


sabato 6 novembre 2010

Madama Knit 2010

Finalmente mi sono ricordata di portare la macchina fotografica e così sono riuscita ad immortalare l'ultimo incontro del 2010.
Ed ecco alcuni scatti, la galleria completa la potete trovare qui

L'ultimo carico di lavori!

Lezione di maglia con le dita

Scambio di idee

Ultimi sferruzzamenti

Carlotta e le Madame di Madama Knit!

Profusione di coccarde tricolori
 Al prossimo evento sferruzzatorio!

martedì 2 novembre 2010

Esperimenti casalinghi di tintura

Era da un po' che ci pensavo. Poi ho trovato diversi post sull'argomento e alla fine un tutorial.
Allora ho detto - Basta! Lo devo fare! -
Ho comprato una matassa di lana e ho fatto il primo esperimento di tintura della lana.

E' un po' come cucinare.

Occorrono:
una matassa di lana bianca o altro colore chiaro (io ho usato il rosa)
colori alimentari
aceto
acqua
una pentola adatta
un forno a microonde

E questo è il procedimento

Mettete la matassa di lana in un contenitore Pirex


Bagnate con acqua cui avete aggiunto un po' di aceto
Aggiungete alcune gocce di colore per alimenti
Fate impregnare bene il colore




Mettete nel forno a microonde alla massima potenza (850W)

Fate "cuocere" per 5 minuti
Lasciate raffreddare
Sciacquate la matassa con acqua a temperatura ambiente
Mettete ad asciugare lontano da fonti di calore e dalla luce solare

A domani per il risultato finale.


Loading...