lunedì 26 gennaio 2015

Pusterthal, i guanti

Per la prima volta ho provato a realizzare dei guanti con le dita e l'ho deciso quando ho sperimentato la lana Opal Surprise, con la quale ho realizzato l'omonimo basco.

Oltre ad avere degli splendidi colori è bellissima da lavorare, elastica e calda.
Insomma un signor filato! Con 100 gr si fanno sia il berretto che i guanti, usando i ferri n. 3.







Ne ho scritto anche il pattern ed una gentile knitter l'ha testato. Ho dato al modello dei guanti lo stesso nome del berretto, Pusterthal, dedicato alla mitica valle delle Dolomiti.



For the first time I tried to make gloves with fingers: I decided it when I experienced the wool Opal Surprise, with whom I made the eponymous tam.
Besides having such the beautiful colors is wonderful to work with, it is soft and warm.
In short, a beautiful yarn! With 100 gr you make  both beret and gloves, using needles n. 3.
I have also written the pattern and a kind knitter has tested. I gave to the model of gloves the same name of his cap, Pusterthal, dedicated to the legendary  Dolomites  Valley

3 commenti:

  1. bravissima sono molto belli.....

    RispondiElimina
  2. Fantastici sia i guanti che il berretto. Prima o poi ci provo anch'io. Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  3. Bravissima e i colori poi non se ne parla. anch'io quando ho un pò di tempo mi azzardo a fare qualche lavoro ma i guanti non li ho mai fatti. Lavorando in un hotel wellness alto adige il tempo a disposizione purtroppo è poco. Complimenti!

    RispondiElimina

Loading...